Michele Ungaro, nato a Venezia nel 1963, geologo, dopo una lunga esperienza sui cantieri petroliferi tra Nord Africa, Medio Oriente, Mare del Nord e Golfo del Messico, ha scelto di dedicarsi alla cooperazione internazionale per la quale ha lavorato in Afghanistan, Etiopia, Pakistan, Congo (RDC), Sudan e Nigeria.
Come fotografo, ha al suo attivo alcune personali di stampe da diapositiva sul Sahara Libico e il Grand Erg Orientale Tunisino, una collettiva in B/N, frutto di un anno di cronaca ferrarese per "Il Resto del Carlino". Nel febbraio 2006 ha esposto "IDP": mostra di stampe da digitale sulla vita nei campi rifugiati dell'Afghanistan, presentata anche in questo sito.